logo altro stile

La prima regola per portare in tavola la salute

Uno stile alimentare salutare deve essere composto per almeno due terzi da alimenti di origine vegetale

La prima regola per portare in tavola la salute

Quando si parla del ruolo che l’alimentazione può avere nella salute è molto facile incontrare diverse correnti di pensiero; molte persone ad esempio non credono assolutamente che il cibo possa influire sulla salute, mentre altre reputano la qualità dell’alimentazione fondamentale nell’insorgenza di malattie. Come accade spesso, la verità (almeno, quella raggiunta oggi grazie alla ricerca scientifica) sta nel mezzo, ovvero l’alimentazione rappresenta uno dei numerosi fattori che possono influire sullo stato di salute. Arrivati a questa conclusione ampiamente condivisa dalla comunità scientifica, segue automaticamente la fatidica domanda: quale alimentazione è in grado di influenzare positivamente la salute? Quali alimenti bisogna consumare per proteggerci dalle malattie? Ed ecco che le risposte iniziano a farsi più vaghe e meno specifiche. Questo perché non è affatto semplice studiare la relazione tra cibo e salute, basti pensare alle decine o alle centinaia di molecole contenute negli alimenti, oltre che alla complessità dell’organismo umano. Per avere informazioni valide quindi è essenziale tenere in considerazione numerosi fattori e le informazioni che si ottengono dalla ricerca necessitano di tempo e approfondimento per essere confermate. Nonostante questo, è facile leggere articoli che parlano di scoperte miracolose legate ad alcuni cibi, in grado di prevenire o addirittura curare malattie. Probabilmente questo accade poiché è molto più semplice trasmettere un messaggio chiaro e netto come “questo cibo fa bene” oppure “questo cibo fa male”, mentre sembra molto più complesso parlare di quantità, di porzioni, di qualità nutrizionale eccetera. Eppure le evidenze scientifiche puntano proprio in quest’ultima direzione, confermando che è soprattutto una questione di quantità, come dice il famoso detto “è la dose che fa il veleno”. Non bisogna però preoccuparsi che questo renda complicato intraprendere una sana alimentazione, perché la prima regola in assoluto, condivisa dalle maggiori istituzioni a livello internazionale, è molto più semplice di quanto si creda: uno stile alimentare salutare deve essere composto per almeno due terzi da alimenti di origine vegetale. 

Questa categoria di alimenti si contraddistingue soprattutto per il contenuto di “fitocompsti”, chiamati così proprio perché presenti negli alimenti vegetali, e di fibra alimentare. Queste due caratteristiche degli alimenti vegetali sono al centro di numerosi studi e sembrano spiegare perché chi consuma maggiormente questi cibi ha un rischio minore di sviluppare malattie croniche, come diabete, patologie cardiovascolari e oncologiche. 

Per immaginare di mettere in pratica questa prima regola, può risultare utile applicarla ai pasti principali della giornata e pensare che colazione, pranzo e cena dovrebbe essere composti per due terzi da alimenti vegetali. Con questo termine non si vuole comprendere soltanto frutta e verdura, ma si amplia il riferimento anche ai cereali integrali e ai legumi. 

Per riuscire a raggiungere questa proporzione tra alimenti vegetali e animali è fondamentale non vedere più le verdure come un semplice contorno, ma farle diventare le protagoniste di pranzo e cena, utilizzandole crude da sgranocchiare all’inizio del pasto, aggiungendole alle salse per primi piatti o come ingrediente per i secondi. Anche la frutta può diventare protagonista di un pasto, ad esempio a colazione la si può aggiungere allo yogurt o al latte mentre negli altri pasti si può mescolare per creare insalate colorate. Inoltre, ad ogni pasto non deve mancare una fonte di cereali integrali, ricchi di fibra, che possono essere cereali in chicco, pasta o pane integrale. 

Questi sono soltanto alcuni dei semplici gesti da mettere in pratica per portare in tavola la salute ogni giorno; prossimamente avremo numerose occasioni per approfondire tutti questi argomenti. 

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-59467637-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');