Assicuriamoci la vita con frutta e verdura

I consumi di frutta e verdura nel nostro paese sono calati, ma mangiarne una porzione in più al dì ci assicura la vita!

Assicuriamoci la vita con frutta e verdura

Mettere più frutta e verdura nella dieta di ogni giorno è un'assicurazione per la vita. E' quanto sottolineato nella conferenza stampa di presentazione della nuova campagna ''Unione Nazionale Organizzazioni Produttori ortofrutticoli, Agrumai e Frutta a guscio'' su ''I cinque colori della vita'', cofinanziata dall'Unione Europea e dal ministero delle Politiche, agricole, alimentari e forestali per il triennio 2015-2017. Ambrogio De Ponti, presidente di Unaproa afferma che gli italiani consumano in media 360 grammi di frutta e verdura al giorno, una quantità insufficiente rispetto alle quantità consigliate dall'Oms che è di almeno 500 grammi al dì

Negli ultimi dieci anni gli studi si è evidenziato come i consumi ortofrutticoli a persona siano scesi in modo preoccupante, tanto da arrivare al -18%, probabilmente anche per l'errata correlazione tra frutta e carovita.

Non dimentichiamo che la frutta di stagione non è cara, anzi, per un consumo annuo individuale di 137 Kg di frutta e verdura ogni italiano potrebbe spendere, in totale, 200 euro l'anno, guadagnandone in salute e dando una mano al paese.
Infatti, sostenendo questo comparto produttivo, si creano posti di lavoro in tutte le regioni, da Nord a Sud.

In sintesi, quello che si propone Unaproa è quello di far apprezzare frutta e verdura accompagnando i consumatori a nutrirsi con tutta la frutta e verdura di stagione.
Ormai gli studi lo confermano: una porzione in più di frutta e verdura nella dieta quotidiana fa scendere a livello individuale il rischio relativo di malattie cardiovascolari e tumori dell'apparato digerente del 10%-20%.

Cominciamo a cuocere un po’ meno, accompagnamo i pasti con succhi espressi di frutta e verdura, diminuiamo il sale, che va semmai aggiunto a fuochi spenti e restiamo sui prodotti di stagione!

(www.nutritevideicoloridellavita.com)

Articoli correlati

Medicina

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.