Scritto da:

Patrizia Landini

Patrizia Landini

Giornalista, autrice web, media relations

 

 

SANA 2018 - 30° salone internazionale del biologico e del naturale

Biologico e naturale sempre in crescita. Ecco i dati, dopo SANA18

SANA 2018 - 30° salone internazionale del biologico e del naturale

Siamo alla trentesima edizione del #SANA18. Negli ultimi decenni abbiamo visto crescere le superfici coltivate, aumentare i consumi, e abbiamo assistito al differenziarsi dell’offerta: da mercato di nicchia a mercato di massa, è questa la rivoluzione degli ultimi 30 anni per il mondo del #biologico e del #naturale.

Con 1,9 milioni di ettari di terreni a coltura bio (+6,3% sul 2016, il 15,4% sul totale), più di 1.400 punti vendita specializzati e la GDO in crescita, il mercato risponde a una domanda che si fa di anno in anno più consapevole ed esigente, in cui prodotti biologici e naturali rappresentano una scelta preferenziale per quasi un italiano su due. Lo conferma una ricerca realizzata da Nomisma - promossa da #BolognaFiere con il patrocinio di #FederBio e #AssoBio - su un campione di 200 punti vendita per la sezione dedicata al canale retail e di 800 famiglie per l’analisi su abitudini e motivazioni di acquisto.

Ecco quanto emerso; il #biologico è sempre più presente nelle case degli italiani: sono infatti 8 su 10 i consumatori che hanno acquistato prodotti bio nell’ultimo anno. E il 42% di loro è “frequent user”, ovvero sceglie di comprare biologico ogni settimana. Una scelta consapevole e informata: stando alla ricerca, quasi 1 italiano su 2 predilige i prodotti biologici perché li ritiene “esattamente quelli che voglio”. Per il 52% degli intervistati la scelta è dettata da ragioni salutistiche, ma non mancano quelli che mettono al primo posto la garanzia di sicurezza e qualità offerta da questo genere di merci (47%) e quelli che scelgono il bio perché ritenuto più rispettoso dell’ambiente (26%). Tra le categorie più acquistate spiccano frutta e verdura (scelte dal 61% dei consumatori), seguite da latte e derivati (57%) e uova (53%). E se il 44% degli user bio acquista i prodotti in GDO, il 19% continua a prediligere il canale specializzato, soprattutto guidato dall’offerta disponibile (24%) e da una maggiore fiducia nei prodotti venduti (19%). La “consumer survey” delinea una domanda di prodotti biologici in crescita, come confermato dai dati aggregati sulle vendite, salite a quota 5.612 milioni di euro (+8% rispetto al 2016), 3.552 milioni dei quali riconducibili al solo mercato domestico (+8%, var % 2017 vs 2016).

È per rispondere a questo tipo di richiesta – individuando soluzioni e strategie per un mercato in espansione, rimanendo fedeli ai propri valori di riferimento – che le aziende e i professionisti del biologico e del naturale si sono dati appuntamento a #SANA, che si è confermato occasione irrinunciabile per sviluppare contatti commerciali, fare il punto sul settore e trovare linee di indirizzo spendibili per il futuro.

Per il pubblico finale #SANA ha rappresentato una finestra per conoscere i nuovi trend del mercato e un modo per fare acquisti di qualità. #SANA è organizzato da #BolognaFiere, in collaborazione con #FederBio, con i patrocini del #MIPAAFT - Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del MISE - Ministero dello Sviluppo Economico, e con il supporto di #ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.