Le "falene luna" confondono i pipistrelli

Ecco la strategia anti-pipistrello delle falene

Le

Gli scienziati statunitensi hanno ipotizzato che le lunghe code di un gruppo di falene siano in realtà una strategia anti-pipistrello “progettata” per deviare gli attacchi di questi predatori alati. L’ipotesi si è rivelata azzeccata perché, utilizzando la videografia a infrarossi ad alta velocità, i ricercatori hanno dimostrato che, in più della metà delle interazioni falena-pipistrello, le “scie” prodotte dalle code delle falene luna attirano gli attacchi dei pipistrelli basati sull’eco-localizzazione su queste appendici non essenziali. 

E’ noto che gli animali hanno evoluto adattamenti per confondere i predatori che si basano sulla vista, ma i ricercatori si sono posti il problema di come le falene luna riuscissero a sfuggire ai pipistrelli serotini bruni (Eptesicus Fuscus) con un tasso di sopravvivenza notevole: intorno al 47% in più per le falene con le code rispetto a quelle che non hanno più queste appendici.

«Il vantaggio dell' "hindwing" delle code è equivalente al vantaggio conferito alle falene con le orecchie per il rilevamento del pipistrello. Le code delle falene luna inetrge attirano gli attacchi dei pipistrelli a queste parti delle ali durante il 55% delle interazioni».

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.