Norvegia, nasce la Polizia per i diritti degli animali

La sperimentazione durerà 3 anni con lo scopo di ridurre anche i crimini contro le persone

Norvegia, nasce la Polizia per i diritti degli animali

Come si suol dire, alla buon’ora: la Norvegia ha creato un corpo di Polizia per la tutela dei diritti degli animali. Ebbene sì: l’iniziativa è in via di sperimentazione e partirà dalla contea di Sor-Trøndelag, la quale sceglierà tre persone (un coordinatore, un esperto legale e un investigatore) che si impegneranno a combattere gli abusi sugli animali per un tempo di 3 anni, necessari al progetto per essere testato.

Lo scopo del programma di questo corpo di Polizia è quello di combattere anche i crimini contro le persone. Moltissimi studi e svariati fatti storici dimostrano infatti che chi è incline a procurare violenza agli animali è in grado di fare del male anche alle persone. Partendo quindi dagli animali, si proverà a sensibilizzare anche per quanto riguarda la crudeltà verso gli esseri umani.

Il Governo norvegese non è il primo ad aver dato vita a un unità specifica per i diritti degli animali: anche Paesi Bassi e Svezia hanno adottato questo programma. La sensibilità a questi temi è sempre stata maggiore nei paesi del Nord, tanto che l’esercito norvegese, ad esempio, ha stabilito di non mangiare carne il lunedì per ridurre il consumo di alimenti il cui impatto ambientale è molto elevato.

Con la speranza che queste iniziative “contagino” anche il nostro Paese, non ci resta che ammirare questi Paesi che molto spesso un passo avanti rispetto a noi e diventano quindi dei veri modelli da seguire (…anche se non in tutto).

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.