logo altro stile

Scritto da:

Redazione

Redazione

Redazione Altro Stile.

E' arrivato l'avocado bio e italiano

Altro Mercato porta in Italia uno dei frutti di origine tropicale per eccellenza: l’avocado

E' arrivato l'avocado bio e italiano

Arriva nel nostro paese l’avocado biologico e made in Italy, precisamente in Sicilia, grazie all’iniziativa dell’organizzazione fair trade AltroMercato che ha inserito il frutto nel progetto “Solidale Italiano”

L’obiettivo del progetto è quello di dare valore ai prodotti agroalimentari realizzati in Italia da realtà produttive di qualità, con un occhio verso una nuova responsabilità ambientale e sociale. 

Agricoop coltiverà il frutto a Marsala secondo i criteri dell’agricoltura biologica, dando lavoro a persone svantaggiate come ex detenuti o immigrati e sfruttando i terreni sottratti alla criminalità organizzata, per offrire all’agricoltura locale una nuova rispettabilità professionale, economica e morale. Sostenibilità, legalità, equità, ecologia, produzione biologica, biodiversità, rispetto dei diritti delle persone e dell’ambiente: sono questi alcuni dei valori che danno motivazione al progetto “Solidale Italiano”, nato nel 2011 e in continuo sviluppo. 
Partendo da pomodori, olio, pasta e altri prodotti tipici italiani, sono giunti oggi a inserire anche prodotti provenienti dal mondo, come appunto l’avocado. 

Un frutto particolare, il cui nome significa “frutto dell’amore” in lingua azteca. Le sue proprietà sono molteplici: è ricchissimo di antiossidanti, di proteine e di grassi “buoni”, nonché di una lunga serie di vitamine. Contiene inoltre molti minerali e in particolare una grande quantità di potassio, pari a quanto ne è contenuto in tre banane. La presenza di acido grasso linoleico e di Omega 3 lo rende un frutto perfetto per stimolare la produzione di colesterolo “buono” e combattere la produzione di quello “cattivo”. L’avocado è inoltre utile per contrastare la depressione e il morbo di Alzheimer. Da non dimenticare sono infine la sua capacità antinfiammatoria su diversi organi del corpo.

Insomma, se non è per le sue proprietà benefiche sarà perché viene coltivato in maniera sostenibile e solidale, ma d’ora in poi questo frutto non dovrà più mancare sulle nostre tavole!

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-59467637-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');