logo altro stile

Il gazpacho, la ricetta dell'estate

Direttamente dalla tradizione spagnola, ecco la ricetta per rinfrescare la calda stagione!

Il gazpacho, la ricetta dell'estate

Per proteggersi dal caldo estivo non basta un condizionatore e nemmeno abiti freschi e grandi cappelli. Anche grazie a ciò che beviamo e mangiamo possiamo affrontare al meglio la stagione. In estate spesso e volentieri i momenti del pranzo e della cena sembrano proprio un incubo: non si ha voglia di perdere tempo in cucina, la fame non è tanta come in inverno, l’idea di accendere il fuoco ci fa già sudare. Se anche voi al pensiero di tutto ciò avete oramai caldo, non temete! Per rinfrescarvi, vi proponiamo una semplice e leggera ricetta che non richiede l’accensione dei fornelli: il gazpacho. Si tratta di una preparazione tipica spagnola, apprezzata in estate soprattutto nelle regioni più calde, a base di verdure crude e arricchita con pane raffermo: ecco qui la ricetta.

 

Ingredienti:
- 1 kg di pomodori
- 1 peperone rosso
- 1 peperone verde
- 1 cetriolo
- 1 cipolla rossa di Tropea
- 2 cucchiai di aceto di vino bianco
- 100 gr di mollica
- olio
- sale q.b.
- peperoncino (facoltativo)

Preparazione:
Prendete la mollica rafferma e rompetela grossolanamente con le mani. Bagnatela con dell’acqua così da ammorbidirla. Prendete poi il cetriolo e, dopo averlo sbucciato, tagliatelo a fettine. Tagliate anche la cipolla, i pomodori e i peperoni (togliete a entrambi i semi!). Frullate le verdure tutte insieme con un filo d’olio e aggiungete l’aceto e la mollica ben strizzata, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, poi aggiungete un pizzico di sale e peperoncino a piacere. Se necessario, passate la zuppa attraverso un colino per eliminare le bucce del pomodoro. Lasciate riposare il gazpacho in frigorifero prima di servirlo freddo accompagnato da crostini di pane.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-59467637-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');