Creme solari: come utilizzarle al meglio

Arriva l'estate e la voglia di fermarsi al sole

Creme solari: come utilizzarle al meglio

Ci siamo: sta arrivando l‘estate, ma, soprattutto, il caldo.
Dopo l’inverno, potersi esporre al sole è una vera gioia e molti di noi, diciamocelo, non aspettano altro.

I consigli, nel caso delle prime esposizioni al sole, sono più o meno sempre gli stessi ogni anno, ma vogliamo comunque ricordare alcuni semplici accorgimenti per non creare danni alla nostra pelle, l’organo più esteso della nostra splendida “macchina umana”.

Molto importante è dosare i tempi di esposizione, in modo da non esporre le notre cellule ad un sovradosaggio repentino e, mi raccomando di non usare creme scadute che, naturalmente, avranno perso il loro potere protettivo anche se ben conservate.

La pelle è in sintonia con il sole, l’uomo è sempre stato esposto alla luce solare, ma alcuni soggetti, comunque, devono prestare più attenzione; per esempio, chi ha i capelli rossi e la pelle particolarmente chiara che non è in grado di proteggersi da prolunfìgate esposizioni. Anche chi è bruno deve, però, stare attento a non sovraesporsi, per evitare una “indigestione”.

Vale la regola della protezione con le creme solari che sono ormai molto evolute, infatti, ci dicono gli esperti, le prime creme solari badavano solo a non farti scottare, adesso ci proteggono dagli Uvb, che sono i raggi ultravioletti corti che provocano scottature e limitano anche gli Uva, i raggi che producono invecchiamento e hanno un effetto oncogeno.
Molte di queste contengono anche sostanze naturali che aiutano la pelle a riparare i danni eventuali.
Applicatene la giusta dose; per gli esperti due milligrammi per centimetro di pelle.
Per la pelle dei bambini, che comunque non è più delicata, ma resta, spesso, più tempo al Sole, è meglio abbondare generosamente e su tutto il corpo. Ancora meglio, specie per i primi giorni di esposizione, fare indossare una maglietta.

Attenzione ai rimedi fai da te, adottateli solo se siete sicuri dei loro componenti e chiedete consiglio ad un erborista o un naturopata per non incorrere in reazione allergiche.

Se assumete farmaci come antidiuretici, antidepressivi, antibatterici, antidiabetici o anche gel per distorsioni muscolari o articolari attenzione all’effetto fototossico.
Effetti di fotosensibilizzazione possono verificarsi anche con creme a base di estratti ottenuti dalle piante, che, appunto vivendo grazie ai raggi solari possono amplificare l’effetto.

In ogni caso, la prima regola è: moderazione!

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.