Anche i cerotti diventano intelligenti

Arrivano i cerotti e le garze "smart", una nuova e geniale idea per curare ferite e ustioni.

Anche i cerotti diventano intelligenti

Nascono da uno studio sui dispositivi biomedici condotto dal gruppo Smart Materials in collaborazione con il Dipartimento di Ricerca e Sviluppo Farmaci dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. La caratteristica più interessante di questi nuovi prodotti di medicazione sta nei materiali: preparati con nanotecnologia e basati su polimeri naturali, sono in grado di assorbire olii essenziali e composti derivati da prodotti naturali (cannella, menta, limone e tanti altri) affinché svolgano sulla ferita azioni antinfiammatorie, antibatteriche e antiossidanti. Sono talmente intelligenti da riuscire a controllare le proprietà e il rilascio dei principi attivi delle sostanze in cui li imbeviamo: "Decidiamo noi quando, come e cosa rilascia il cerotto sulla ferita", spiega la responsabile di Smart Materials, Athanassia Athanassiou. Non solo: sono anche biodegradabili e biocompatibili. I brevetti sono stati depositati, ora si attendono gli sviluppi del progetto startup. Forse è un po' eagerato dire che non vediamo l'ora di medicarci con questi prodotti... ma attendiamo con trepidazione il loro arrivo sul mercato.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.