La congiuntivite

Cause e rimedi per la metamedicina

La congiuntivite

La congiuntivite è un processo infiammatorio della congiuntiva, la membrana che riveste la parte posteriore della palpebra. Si può manifestare a causa di virus, batteri, allergie o in presenza di agenti patogeni non identificabili oppure da cause irritanti come vento, fumo, polvere o altri inquinanti atmosferici.

La lettura della modicina classica.

Sintomi: le forme virali mostrano iperemia congiuntivale, secrezione acquosa, irritazione e prurito oculare e, al risveglio, le palbebre sono incollate.

Decorso: è legato alla causa specifica e alla terapia. In generale le congiuntiviti acute si risolvono in 2-3 giorni, ma in alcuni casi si forma un’ulcerazione che interessa la cornea, oppure si cronicizzano perché trascurate.

Premessa alla lettura energetica dei sintomi: noi siamo esseri di energia e siamo anche coscienze dentro un corpo fisico. Le cose accadono intorno a noi e siamo noi a decidere cosa sentire, cosa pensare, cosa dire, cosa fare; e ciò che decidiamo può lasciarci in equilibrio oppure creare una tensione nella nostra coscienza e quindi metterci fuori equilibrio. Se questa tensione supera una certa intensità o durata, provocherà un blocco nel nostro sistema energetico e così alla fine avremo creato un sintomo, una malattia nel corpo fisico.

Ciò che non funziona nel corpo riflette ciò che non funziona nella coscienza. I sintomi fisici indicano quindi una tensione nella coscienza rispetto a qualcosa che sta succedendo e che non sta funzionando nella nostra vita. Sono il risultato finale di un processo iniziato nella nostra coscienza. Diventa pertanto chiaro che guarire significa non solo liberarci del sintomo, ma anche liberarci dal modo di essere che l’ha creato.

Il punto di vista energetico: la congiuntivite, qualunque sia la sua causa fisica, provoca irritazione oculare, secrezione acquosa e prurito. In alcuni casi, che ne è affetto fa fatica a tenere gli occhi aperti. La metafora è dunque evidente: la persona che ne è affetta non vuole vedere qualcosa perchè questo la irrita. Spesso la congiuntivite si manifesta in un solo occhio. Potremmo quindi dire che, data la forma infiammatoria della patologia, alla persona ‘brucia’ vedere certi aspetti della sua oppure è successo qualcosa che la irrita vedere: può riguardare la libertà di essere se stessa, di agire il suo potere, cioè di non delegarlo ad altri. La secrezione acquosa può indicare che il dover guardare le predette aree provoca al soggetto molte emozioni. Nel caso della patologia monoculare, se si manifesta nell’occhio destro (maschile), la persona ha difficoltà a vedere quello che realmente vuole; se invece è nell’occhio sinistro (femminile), le è penoso vedere quello che sente.

Consiglio energetico: Chi manifesta la congiuntivite ha qualcosa che la irrita vedere. Indica una tensione nell’aspetto di essere se stessa e di esercitare il suo potere personale. Anche se la persona è riluttante ad affrontare e risolvere certe aree della sua vita, è bene che lo faccia: potrebbe accorgersi che la soluzione è più facile del previsto.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.