Bambini e natura: crescere negli agrinidi

Crescere a contatto con la natura anche se si è nati in città si può: gli agrinidi sono il posto perfetto per i vostri bambini!

Bambini e natura: crescere negli agrinidi

Se il vostro sogno come genitori è quello di far crescere vostro figlio a contatto con la natura e con gli animali, sappiate che in Italia questo è possibile. Avete mai sentito parlare degli agrinidi? Si tratta di strutture speciali simili ad asili normali, ma situate dentro un vero e proprio agriturismo. Nel nostro paese sono nati a causa della nota carenza di servizi di nido pubblici e sono circa un centinaio, situati in particolare al Nord (Veneto, Piemonte, Trentino, Friuli). Queste strutture ospitano bambini da 0 a 3 anni e il loro obiettivo è quello di educare i piccoli ad attività quali la coltivazione delle piante, la socializzazione con gli animali e la sperimentazione dei ritmi dei contadini, oltre che garantire le cure quotidiane di cui i bambini di questa età hanno bisogno (pranzo, riposo, cambio).

Negli agrinidi i bambini si costruiscono i giocattoli da soli da materiali riciclati, mangiano i prodotti dell’azienda agricola spesso coltivati proprio da loro, vivono a contatto con gli animali, imparano a conoscerli e a trattarli con rispetto, si divertono in speciali ludoteche dove i giochi sono realizzati solo con prodotti naturali, imparano a fare il pane e la pasta, sperimentano l’aromaterapia e la fitoterapia. E non solo sono i luoghi perfetti per far crescere i propri figli sotto il segno della sostenibilità ambientale e del rispetto per le creature della natura, ma sono anche un modo intelligente per aiutare aziende agricole, fattorie e cascine a reinventarsi e far fronte alla crisi.

Le attività degli agrinidi stanno acquisendo sempre maggior valore all’interno dei piani di sviluppo rurale delle varie regioni italiane, tanto che le loro iniziative vengono anche finanziate con interventi economici per ristrutturare gli edifici e renderli adeguati agli standard delle normative nazionali specifiche sui servizi alla prima infanzia. 

Insomma, questi luoghi sono a dir poco ameni. Ecco un nuovo modo per educare i bambini a un nuovo stile di vita!

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.